seguicisu

Seguici su:  

CONDANNATO PER L’OMICIDIO DEL DATORE DI LAVORO

data

Giovedì 10 Gennaio 2019

corpo

Un badante salvadoregno, di 34 anni, è stato condannato a 16 anni di reclusione per l’omicidio di un 71enne di San Giuliano Milanese, del quale si prendeva cura.

Questa la sentenza giunta al termine del processo con rito abbreviato ed il riconoscimento delle attenuanti; la procura aveva, invece, chiesto 30 anni.

La morte dell’ex dipendente del gruppo Eni residente in un appartamento di via Verdi, risale al 25 novembre del 2017.

Il salvadoregno aveva ammesso l'omicidio sostenendo di essersi difeso dopo essere stato aggredito e insultato dal pensionato, dopo la decisione dell'uomo di licenziarlo in tronco senza riconoscergli ulteriori pagamenti. Il badante era stato assunto attraverso internet e la vittima si era subito dichiarata insoddisfatta soprattutto per incompatibilità caratteriali e difficoltà linguistiche.

Dopo l’omicidio, il badante aveva lasciato il 71enne esanime, portando con sè uno smartphone e un tablet. Questi avevano permesso ai carabinieri di San Donato Milanese di rintracciarlo prima che potesse lasciare l'Italia.

Archivio mensile

Condividi:

Articoli più letti

Sabato 19 Maggio 2018

E' accaduto nel Cremonese; le forze dell’ordine stanno...

Lunedì 22 Gennaio 2018

Dietrofront dell'Agenzia delle Dogane

Martedì 23 Agosto 2016

Dieci le persone rimaste ferite; traffico bloccato

tuttigliarticoli

footerbottom

© Copyright 2016 VideoNotizieTV
P.I. 10822650155

Powered by Weblitz

seguicifooter

Seguici su:  

Menu Servizio Footer