seguicisu

Seguici su:  

MUORE TESTIMONE DEL PROCESSO “RUBY”

data

Venerdì 15 Marzo 2019

corpo

Una delle testimoni chiave del caso “Ruby” è morta nei giorni scorsi, dopo un lungo ricovero in ospedale, ma la notizia è arrivata solamente oggi.

Prima di morire, però, Imane Fadil, modella marocchina di 34 anni, ha telefonato a familiari e avvocati, per dire: “Mi hanno avvelenato“.

Cosi la Procura della Repubblica del Tribunale di Milano ha aperto un’indagine per omicidio. È infatti un mistero la morte della modella che dal 29 gennaio era ricoverata all’ospedale Humanitas di Milano. Poi il primo marzo la morte per cause ancora da accertare.

La notizia è stata diffusa soltanto oggi, direttamente dal procuratore capo di Milano, Francesco Greco, che ha anche spiegato che la donna aveva detto ai suoi familiari e avvocati che temeva di essere stata avvelenata. “Al momento- ha detto Greco – tutte le ipotesi investigative sono aperte”.

Sul corpo della 34enne è stata disposta l’autopsia.

Archivio mensile

Condividi:

Articoli più letti

Sabato 19 Maggio 2018

E' accaduto nel Cremonese; le forze dell’ordine stanno...

Lunedì 22 Gennaio 2018

Dietrofront dell'Agenzia delle Dogane

Martedì 23 Agosto 2016

Dieci le persone rimaste ferite; traffico bloccato

tuttigliarticoli

footerbottom

© Copyright 2016 VideoNotizieTV
P.I. 10822650155

Powered by Weblitz

seguicifooter

Seguici su:  

Menu Servizio Footer