seguicisu

Seguici su:  

A RISCHIO IL REDDITO DELLE IMPRESE ZOOTECNICHE

data

Lunedì 29 Novembre 2021

corpo

Le imprese agricole sono strozzate dall’aumento vertiginoso dei costi delle materie prime.

Il primo a risentirne, già a fine estate, è stato il comparto zootecnico, a partire dal latte e dai suini, ma oggi tutto il settore primario è in difficoltà, compresi l’avicoltura e l’ortofrutta, per il considerevole aumento dei prezzi di trasporto e degli imballaggi.

Un segnale d’allarme che Confagricoltura Brescia ha lanciato già da tempo, perché rischia di stoppare, più in generale, la crescita del sistema economico, considerando inoltre l’aumento sostenuto dell’energia. Anche per questo l’associazione di categoria bresciana ha posto il tema al centro del suo convegno della Fazi, la Fiera agricola zootecnica italiana di Montichiari.

Il messaggio nodale è chiaro e univoco ed è stato lanciato a tutti i livelli: ora è necessario agire subito, con politiche a salvaguardia della redditività delle imprese agricole. Lo hanno ribadito tutti i relatori, a partire dal presidente di Confagricoltura Brescia Giovanni Garbelli, che ha tratto le conclusioni della mattinata.

“Da tempo, e oggi con maggiore forza - ha esordito Garbelli - la nostra associazione ribadisce che è necessario recuperare adeguati livelli di autoapprovvigionamento dei prodotti destinati all’alimentazione animale, drammaticamente scesi in questi anni, dando più forza all’approccio di filiera. Per questo andrebbe conferita piena applicazione alle conquiste della genetica e al consolidamento delle aggregazioni di prodotto, in modo da sviluppare sempre più l’agricoltura professionale e l’innovazione 4.0”.

Un focus specifico è stato condotto sui due principali comparti agricoli del bresciano, il lattiero-caseario e il suinicolo, insieme rispettivamente al presidente del consorzio Grana Padano Renato Zaghini e al presidente della Federazione nazionale di prodotto Suini di Confagricoltura Rudy Milani, con la partecipazione dell’assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi.

“Per il Grana Padano la situazione in questo periodo tutto sommato è buona - ha spiegato il presidente Zaghini -. Ma l’aumento repentino delle materie prime ci sta preoccupando. Da tempo siamo interessati alla fascia che ama il prodotto più stagionato: il grattugiato cresce a due cifre e stiamo lanciando l’oltre 24 mesi, un segmento in grado di aumentare la qualità percepita. Abbiamo preparato una campagna comunicativa ulteriore a quella che stiamo già facendo e nell’assemblea di fine novembre delibereremo il nuovo piano produttivo per i prossimi tre anni”. Per quanto riguarda il settore suinicolo, sono tanti i temi aperti: oltre al rincaro dei fattori produttivi, pesa moltissimo la discussione in corso sull’applicazione dei disciplinari delle principali Dop e sulla normativa della selezione genetica.

“La situazione è complicata sotto più punti di vista - ha commentato Rudy Milani -. Oggi in Europa c’è un surplus produttivo del 15 per cento, ogni nazione si sta organizzando in un modo differente e la Cina sta recuperando la produttività persa, spostando il centro d’acquisto della carne dall’Europa all’America latina. L’Italia è l’unico paese che non può esportare in Cina, perché abbiamo un vincolo normativo che vieta la vendita della carne con osso, un treno d’oro che abbiamo mancato clamorosamente. Spero che almeno sino a luglio i nostri commissari Cun lottino per tenere il prezzo, perché non si vedono situazioni differenti”.

Grazie alle pressioni di Confagricoltura è in corso un’interlocuzione con il ministero e sono stati aperti appositi tavoli di lavoro tecnici con le case genetiche e gli allevatori, per trovare una soluzione adeguata e in tempi rapidi.

Archivio mensile

Condividi:

Cerca per mese

Articoli più letti

Sabato 19 Maggio 2018

E' accaduto nel Cremonese; le forze dell’ordine stanno...

Sabato 11 Maggio 2019

Un uomo di 57 anni di Vescovato ha improvvisamente perso...

Lunedì 22 Gennaio 2018

Dietrofront dell'Agenzia delle Dogane

tuttigliarticoli

footerbottom

© Copyright 2016 VideoNotizieTV
P.I. 10822650155

Powered by Weblitz

seguicifooter

Seguici su:  

Menu Servizio Footer